18.3.11

Il grande terremoto del Tohoku la centrale nucleare di fukushima 2 Fuga da Sendai...e ritorno

La partenza e` prevista per le 8 di sera: l`ambasciata  ha messo a disposizione un autobus   da Sendai a Niigata. Arrivo previsto alle 2 di notte. A Niigata arrangiatevi.

Partenza ritardata di un`ora perche` un giovane studente e` spaventato dalla pioggia che teme radioattiva e chiede che l`autobus lo vada a prendere fin sotto casa. Ma gli autisti che non sono di Sendai non conoscono la strada e il navigatore non funziona o non lo sanno usare.
Il buon senso suggerirebbe di contattare lo spaventato coglione per ordinargli di prendere un taxi o che lo porti poi fino all`autobus.Invece si decide di muovere tutto l`autobus per recuperare l`invalido mentale, decisiva la forte insistenza di un tale Fabio ricercatore della Tohoku che  perentoriamente afferma che essendo il ragazzo (Giovanni qualcosa) "amico suo" non lo lascera` a Sendai!
Alla fine partiamo.

Arrivo a Nigata prima doccia in albergo ma prima di poter andare a letto vengo accecato con un biscotto long stick, da mio figlio.
Il giorno dopo sono praticamente cieco ad un occhio. Vaghiamo per Niigata e scopriamo che anche qui` sono esaurite batterie, bombolette di gas per i fornellini  e candele .
troviamo invece riso, farina, lievito, zucchero.
Passiamo un paio di giorni a Nigata a comprare il comprabile,  mangiare riposarci e decidere sul da farsi.

L`ambasciata ci e` vicina con una serie di mail  che ci aggiornano sulla situazione e consigliano di lasciare il paese o almeno le aree disagiate.
Per fortuna la settimana prima avevo comprato uno smartphone e cosi` posso leggere le e-mail che arrivano al mio indirizzo  hotmail altrimenti di queste importantissime e-mail non me ne sarei letta neanche una...

Dall`Italia cominciano a muoversi: fra i piu` attivi e concreti spicca il sindaco di Firenze Renzi che decide di organizzare un charter per recuperare i musici e troupe del Maggio Musicale Fiorentino in tourne` in Giappone. Con questa coraggiosa e lodevole iniziativa  Renzi sancisce in modo inequivocabile che In italia ci sono cittadini di serie A e di serie B.
A questo punto si attenda l`annuncio da parte della lega di un charter per rimpatriare tutti quelli con residenza da Ferrare in su.
I pizzaioli napoletani e gli altri meridionali, tanto per cambiare, se lo prenderanno nel culo...A proposito di celebrazioni dei 150 della disunita` d`Italia.
Pare che i coraggiosi del Maggio Musicale Fiorentino abbiano deciso di non interrompre la tournee ma di proseguirla a Shangai.
Speriamo che un allarme per l`elevato tasso di smog non costringa Renzi ad un altro valoroso salvataggio.

Sul fronte internazionale e` Obama e brillare chiedendo l`evacuazione ai cittadini americani  che vivono entro 80 chilometri dalla centrale, mentre le autorita` giapponesi hanno definito area da evacuare quella entro 30 chilometri dalla centrale.
Questa discrepanza implica che o le autorita` giapponesi stavano mentendo ai loro concittadini e Obama ha pensato bene di sputtanarli, o che i giapponesi possono sopportare piu` radiazioni degli americani; forse perche` piu` abituati (grazie agli stessi americani).

I Giapponesi residenti nelle altre zone del Giappone mostrano solidarieta` con i connazionali svuotando i supermercati in via precauzionale.
Resta un mistero l`incetta di carta igienica che i giapponesi  fanno in questi periodi di crisi.


C`e` un mare di gente che soffre con dignita` e altrattanta che si fa il culo per portare aiuto e riportare la situazione alla normalita`
Ci vorra` del tempo ma ce la faranno.

2 commenti:

Angela ha detto...

No scusa, non capisco... siete tornati a Sendai, davvero?!? Mi fa sorridere mestamente il tuo modo di leggere questa tragedia. Ci vorra' del tempo ma ce la faranno, ce la farete.

TORTNOISE ha detto...

Ciao
Si sono tornato a Sendai...
La situazione sembra in miglioramento...
Si e` pure rotta la tv :) che pace!!