8.2.10

La torre di Battiato

Franco Battiato ha scritto belle cose negli anni ottanta e primi novanta, poi gli e` successo l`inevitabile e` cominciato ad invecchiare e naturalmente il calo di energia vitale si e` fatto subito sentire nelle canzoni.
Il misticheggiamento male riesce a celare la semplice  fiaccheza mentale causata forse anche dalla sazieta` psicologica di chi e` arrivato.
Sembra quasi incredibile che  Inneres  Auges e Povera Patria siano state scritte dalla stessa persona, del resto lui lo aveva cantato: il tempo cambia molte cose nella vita...
La Torre invece col suo gioviale e sano nichilismo si ascolta ancora con piacere.
http://www.youtube.com/watch?v=qslcdR5cJDo
Il montaggio delle foto e` mio.

1 commento:

kurisu ha detto...

Non possono piacerti tutte le canzoni di Battiato, neanche a me piacciono tutte tutte, ma dire che le sue canzoni peggiorate perché invecchiate insieme a lui significa che non capisci Battiato. Rispetto la tua opinione ma la mia opinione è che dici cose da un punto di vista privo di un'analisi approfondita, frutto di blandi ascolti tra una sega e una cagata.